Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Ann Van Den Broek - WardWard

Ann Van Den Broek 

Ward/Ward
The Black Piece

5 novembre - 6 novembre 2016
sabato h 21 - domenica h 17

Teatro Vascello

 

Il secondo appuntamento con Olandiamo, focus dedicato alla nuova danza olandese, è letteralmente un salto nel buio. È a luci spente, infatti, che Ann Van den Broek costruisce la sua The Black Piece, coreografia premiata nel 2015 con lo ‘Zwaan’ (Swan Award) – prestigioso premio Olandese promosso dalla VSCD (Dutch Association of Theatre and Concert Hall Directors).
Con la sua compagnia WArd/waRD, fondata nel 2000 dopo un’intensa attività come danzatrice, Ann Van den Broek ha conquistato i palcoscenici dei Paesi Bassi, del Belgio e del resto d’Europa attraverso una scrittura coreografica chiara e accessibile. Movimento, suono, live video e immagine coesistono nella sua produzione artistica che unisce riflessioni concettuali a un’estetica impulsiva.
In The Black Piece, coreografia ispirata al libro Black, The History of a Color di Michael Pastoureau, i cinque performer di WArd/waRD danzano in una scena buia. La visione dello spettatore è controllata dalla stessa Van den Broek che illumina frammenti di palcoscenico sezionando azioni e segni scenici. Tutt’intorno il suono di passi, respiri, gemiti e le canzoni appositamente scritte dal cantante Gregory Frateur, disegnano un paesaggio acustico, attraverso il quale l’impercettibile spazio prende forma. Ma in questo gioco di buio e luce, di nero e colore, il ruolo fondamentale è svolto dall’immagine video: sul palco, il cameraman Bernie van Velzen riprende e proietta le immagini dei danzatori in movimento e degli oggetti sparsi sul palco. Uno slittamento tra la performance e la narrazione filmica è in atto: i fatti narrati nel video corrispondono realmente a quelli agiti sul palco? E quanto i nostri sensi possono trarci in inganno?

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo