Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La vera natura di Caravaggio - Sugli altari

Nei primi anni del Seicento Caravaggio è uno dei pittori più richiesti. Le sue opere sono destinate ai privati e agli altari delle chiese. 

Il San Giovannino, oggi a Kansas City, era stato dipinto per il banchiere genovese Ottavio Costa; la Cena in Emmaus di Londra era in origine dei Mattei; mentre la Deposizione di Cristo, oggi ai Musei Vaticani, stava sull’altare della chiesa dei Filippini, Santa Maria in Vallicella.

Una tela che ha avuto uno straordinario successo, contribuendo a far crescere la fama del pittore. Misteriosa è invece la genesi della Madonna del Rosario, che venne comprata da un gruppo di artisti guidato da Rubens per una chiesa di Anversa e che è poi finita a Vienna.

Tutta romana è invece la Madonna dei Pellegrini, ancora sull’altare per cui venne dipinta, nella chiesa di S. Agostino. Una Madonna dal volto inconfondibile di Lena Tognetti, prostituta e amica di Caravaggio. Una donna del popolo, con in braccio il suo bambino, di fronte a due viandanti inginocchiati, con i piedi sporchi e i vestiti rattoppati.

Un quadro del quale “dai popolani ne fu fatto estremo schiamazzo”. Forse perché, come scrisse Giulio Mancini, le sue Madonne “erano sempre ritratti di qualche sua bagascia”.

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo