Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Le leggende urbane della street art

La street - art nasce col nuovo millennio in Inghilterra, dove  si afferma  un' artista come Banksy che la rende popolare grazie anche al suo spirito " alla Robin Hood", ma sono poco dopo i francesi quelli che la sviluppano e  raggiungono  rapidamente il successo e la fama internazionali. Una certa vena pop, mischiata ad una sottile  ironia ne caratterizzano le opere che cominciano a stimolare anche giovani artisti italiani che iniziano a  produrre lavori sempre più interessanti. Lontani da quelle esplosioni coloristiche che hanno fatto la fortuna degli artisti transalpini, i nostri guardano alla tradizione che li ha preceduti , per esempio all'incisione quattrocentesca o alle ricerche spazialiste del modernismo italiano e prediligono un molto più sobrio bianco e nero e non di rado l'astratto.  Queste due scuole, quella francese e quella italiana, rappresentano oggi probabilmente le due migliori espressioni di un movimento che sta raccontando il contemporaneo come pochi altri. Ora una mostra, tra l'altro ad ingresso gratuito,  ospitata in una importante sede museale per il contemporaneo come  il  Macro di Roma, mette a confronto dodici artisti, sei italiani e sei francesi, dodici " star" internazionali che  danno vita  ad un importante percorso comparato tra i linguaggi della strreet- art di nuova generazione. Per farci raccontare la mostra ci siamo fatti accompagnare dalla gallerista Francesca Mezzano e dal curatore Stefano Antonelli che  fa, tra l'altro, un paragone interessante tra il tubetto che conteneva i colori per gli impressionisti e lo spray per gli strreet- artist....

" Urban Legends. I giorni della street - art". Roma, Macro Pelanda, 7 giugno - 10 agosto . Ingresso gratuito

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo