Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Raymond Loewy: il design che viaggia dalle aspirapolvere alle basi spaziali

 Raymond Loewy: il design che viaggia dalle aspirapolvere alle basi spaziali

Raymond Loewy (Parigi, 5 novembre 1893 – Monte Carlo, 14 luglio 1986), e' stato un designer emblema dei suoi tempi; per meglio dire: egli è stato capace di "scolpire" letteralmente il proprio tempo arredandolo con oggetti che lo hanno fortemente caratterizzato.

Molti degli oggetti di design realizzati da Loewy sono tutt'ora in commercio e ispirano ancora i designer contemporanei.
Ma fu soprattutto l'ecletticità del personaggio a valergli un posto d'onore nella storia del disegno industriale. 

D'origine francese ma ben presto trasferitosi negli Stati Uniti operò nel campo del design soprattutto tra gli anni Trenta e i Cinquanta sviluppando le linee guida di quello che verrà poi definito come stile streamline
Lo streamline  (o stile machine age) è uno stile progettistico che sovrappone l'efficienza dell'oggetto con il suo aspetto aerodinamico (futuristico) finendo con il caratterizzarsi per la produzione d'oggetti dalle forme aerodinamiche.  
Esemplificativo dell'estetica di questo periodo il film del 1936 La vita futura (Things to Come) del regista  William Cameron Menzies o l'ancor più noto Metropolis del regista Fritz Lang 1927.


Things to Come - 1936

Gli oggetti disegnati da Loewy hanno quindi quasi sempre avuto una forma aerodinamica caratteristica dell'epoca e questo a prescindere dal fatto che l'aerodinamicità fosse funzionale o meno all'oggetto come nel caso del temperamatite di Loewy illustrato di seguito.  


Temperamatite - 1934

Nell'avventura professionale di Loewy ci sono una miriade d'oggetti realizzati per varie funzioni. Ci sono automobili, elettrodomestici, contenitori per bevande, loghi e quant'altro
L'aspirapolvere aerodinamica di cui segue l'immagine fu disegnata da Loewy per una nota azienda svedese produttrice di elettrodomestici. 


Aspirapolvere Z30 - 1938

Nonostante lo streamline fosse uno stile molto in voga, gia' a partire dalla fine degli anni Quaranta molto design europeo optò per soluzioni meno sfarzose riportando il concetto di funzionalità nell'alveo dell'usabilità e delle forme più "semplici e immediate".   

Tra gli anni Sessanta e i Settanta la Nasa commissionò a Loewy molti progetti per i propri veicoli o suppellettili spaziali. Molte delle sue intuizioni non furono utilizzate (in favore di soluzioni più pratiche ma decisamente più spartane) anche se esse andavano funzionalmente incontro all'esigenza di rendere più piacevole  la vita dell'astronauta in missione. 
Questo link conduce ad un interessante documento della Nasa redatto proprio in merito ai progetti di Loewy.


Interno di base orbitante progettato da Loewy

E' stato così che Raymond Loewy ha compiuto la propria personalissima "quadratura del cerchio"; debuttando come progettista d'oggetti aerodinamici da Terra trovò conferma delle proprie ambizioni e intuizioni negli oggetti per lo spazio.  

E' sorprendete scoprire quante cose ancora in uso siano il frutto della capacità immaginativa di un artista come Loewy. In questa rassegna assolutamente non esaustiva abbiamo solo voluto ricordare il personaggio... una ricerca con il vostro motore di ricerca preferito vi farà scoprire l'universo Loewy.  
 


 

Tags

Condividi questo articolo