Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Renzo Piano e i castelli di sabbia

 Renzo Piano e i castelli di sabbia

In una recente intervista al The Guardian l'architetto e designer italiano Renzo Piano ha parlato dell'importanza dell'immaginazione e del gioco facendo riferimento alla costruzione di castelli di sabbia. La vita di un castello di sabbia puo' insegnarci qualcosa sulla vita forse o sul giusto approccio che verso di essa dovremmo avere. 

Qui l'intervista completa.

Nei quattro punti del suo "manuale" del perfetto castello di sabbia al primo punto c'e' la consapevolezza di realizzare qualcosa di effimero: fuori dalle logiche delle scadenze e della competizione si deve costruire qualcosa che già in partenza è destinato a nulla e che in un nulla perirà

Un buon castello di sabbia, secondo Piano, deve avere una pendenza di 45° per un'altezza di circa 60 centimetri e, proprio come un castello, essere eretto attorno ad un fosso in cui circoli acqua.

Siffatta struttura dovrebbe, in condizioni normali, avere una vita di circa 10 - 15 minuti, giusto il tempo di fissare nella memoria la sua storia.

Decorarlo di rametti o di qualunque altro accessorio reperibile sulla spiaggia cosi' da renderlo visibile agli altri avventori terracquei.
Abbandonarlo al proprio destino senza voltarsi a guardarlo. E soprattutto senza alcuna remora.  

L'immagine è di Son of Alan ed è presa dallo stesso articolo del The Guardian
 

Tags

Condividi questo articolo